porno italiano anal la moglie italiana ama il grosso cazzo di suo marito

4K
Share
Copy the link
porno italiano anal
porno italiano anal

porno italiano anal la moglie italiana ama il grosso cazzo di suo marito

porno italiano anal I nomi degli eroi in questa storia sono stati cambiati. Ho dimenticato alcuni dettagli e conversazioni, perché non era ieri. Ho dovuto comporli, attenendomi ai fatti che ricordavo bene. E così è nata questa storia. Conoscenza Quando partivo per un viaggio d’affari, decisi di occuparmi in anticipo di come passare delle belle serate libere. A quel tempo, i siti di incontri con la possibilità di comunicare online non si erano ancora diffusi. Ma c’erano già siti con un gran numero di profili di ragazze che potevano essere mandati messaggi di sapone. Ho approfittato di questo. Quando ci si incontra attraverso la rete, si ha un’ampia scelta. Ciò non significa che tutti i desideri siano facilmente soddisfatti, ma le possibilità sono molto diverse. Ho deciso di scegliere tra ragazze di età compresa tra 18 e 22 anni, anche se io stessa sono molto più grande. Quindi non avevo quasi nessuna esperienza di appuntamenti attraverso i siti. Ma perché non provarci? Ho composto una piccola lettera in cui, senza nascondere la mia età e il mio stato civile, ho scritto direttamente che sarei stato lieto di incontrarvi per passare bene e culturalmente un paio di serate insieme. Ho parlato un po’ di me. Non ho scritto direttamente sul desiderio di fare l’amore. Ho cercato di mostrarmi come una persona interessante e intelligente di cui ci si può fidare. Poi bisognava scegliere a chi scrivere e chi no.

Ho dato la preferenza a quelli che nei loro profili erano più dettagliati di altri e scrivevano più interessanti di altri. Questo è, sebbene non molto affidabile, ma un test per la cultura della ragazza e il suo interesse per la comunicazione. So benissimo che se un uomo e una donna hanno qualcosa di cui parlare, allora ci sono più possibilità di continuare una comunicazione interessante a letto. Nei libri stranieri sulla psicologia della comunicazione, a volte esiste un concetto come “chimica”. Intendo qualcosa di molto vago, quasi impossibile da descrivere a parole, ma che può avvicinare le persone o allontanarle l’una dall’altra. Sembra che leggendo ciò porno italiano anal che una persona scrive, io possa sentire abbastanza bene questa chimica. Ne ho tenuto conto anche durante la selezione dei candidati per incontrarmi. Non descriverò in dettaglio come ho scelto i questionari. La cosa principale è che abbiamo rapidamente ottenuto un elenco di circa una dozzina di ragazze con cui uscire. Ho inviato la mia lettera standard a tutti, fornendo solo il nome della ragazza in ogni caso. Qualcuno non mi ha risposto. Qualcuno ha scritto che sostanzialmente non è interessante. Due o tre contatti sembravano promettenti. Con questo approccio, potresti finire per non essere d’accordo con nessuno,

o potrebbe risultare che appariranno più ragazze o donne, pronte per un incontro personale. Questa volta tutto si è ridotto a un vero contatto, che ha portato a una conoscenza che è durata diversi anni. Ma questo è un argomento per una storia a parte. Ora su cosa è successo dopo. Pochi giorni dopo che mi ero divertito in viaggio d’affari e sono tornato a casa, un’altra lettera è arrivata nella mia casella di posta. Una ragazza con il bel nome “Diana” ha scritto con rammarico di non aver controllato la sua posta per molto tempo e di aver visto la mia lettera troppo tardi. Anche se sarebbe molto interessante per lei incontrarmi. Ho risposto, ne è nata la corrispondenza. Alla fine, abbiamo deciso che la ragazza sarebbe venuta nella mia città apposta per passare del tempo insieme e fare l’amore, se avessimo voluto. Diana è stata una studentessa del penultimo anno in due università contemporaneamente, fino a quando la laurea è stata di circa un anno e mezzo. Allora aveva 20 o 21 anni. Scriveva in modo interessante e facile. Se sai leggere le lettere e la comunicazione diretta, anche senza un incontro personale puoi vedere e capire molto in una persona.

porno italiano anal

Un incontro. La prima volta insieme ho incontrato Diana sul binario della stazione, proprio vicino al treno. Era inverno, e d’inverno era molto più difficile spogliare una ragazza con gli occhi che d’estate. Ma qualcosa può essere facilmente visto anche quando la ragazza indossa un cappotto invernale e un cappello di pelliccia. Diana era una ragazza minuta, alta circa 160 cm. Tutto il resto l’ho visto e apprezzato molto presto. Arrivammo in fretta all’albergo dove avevo prenotato una stanza per Diana. Non l’ho trascinata direttamente a letto, nemmeno lei ha mostrato alcuna impazienza. Abbiamo parlato, abbiamo fatto uno spuntino al buffet dell’hotel, siamo tornati in camera. Già un po’ abituati l’uno all’altro e non si sentivano estranei. Poi tutto è andato come un orologio: baci, spogliarsi, doccia, letto. La statuetta di Diana si è rivelata semplicemente stupenda! Tutto in lei era molto proporzionale. Seni non piccoli e non grandi, che non avevano bisogno del reggiseno per via della loro perfezione. Capezzoli piccoli, molto reattivi alla carezza. Il pube è ben rifinito,

ma non nudo. Diana era completamente rilassata. E, come si è scoperto, ha incluso volentieri i più diversi tipi di carezze. La Bibbia ci insegna ad amare e il Kama Sutra spiega bene come farlo. Sembra che il Kama Sutra non avrebbe potuto insegnare nulla a Diana, lei già sapeva come e faceva tutto non solo con abilità, ma con entusiasmo e passione. Ecco come, secondo me, fare l’amore è diverso dal sesso primitivo. Non descriverò tutto in dettaglio, porno italiano anal soprattutto perché molti dettagli non sono rimasti nella mia memoria. Ci siamo fotografati l’un l’altro. Ho conservato a lungo una delle fotografie. Su di esso, io, sdraiata sulla schiena, ho filmato Diana che mi faceva un pompino. Anche in questo era una maestra. Non ho solo succhiato il pene, ma ci ho giocato come con un giocattolo preferito, rilasciandolo completamente o prendendolo molto profondamente. Così profondo che ho sentito la penetrazione della testa del pene nella mia gola, che la strinse forte. Fare l’amore differisce dal sesso primitivo anche per il fatto che c’è qualcosa di cui parlare, sia prima che dopo. Molti uomini e donne spesso mancano di un interlocutore comprensivo e intelligente che voglia raccontare tutto. Diana mi ha detto molto. Di come all’età di 18 anni si è separata dalla sua verginità, innamorandosi perdutamente del ragazzo più popolare della scuola. Com’era scortese e senza cerimonie con lei. Come è stata violentata più volte, sia durante gli anni della scuola che in seguito. Se sai ascoltare bene, ti viene detto volentieri quasi tutto. E li avvicina molto. Ad un certo punto, Diana ha condiviso la sua fantasia insoddisfatta. Si è scoperto che desiderava da tempo sentire due membri in se stessa allo stesso tempo, uno nella vagina, l’altro nell’ano. E così che è tenero e bello. Diana aveva paura di farlo con ragazzi della sua cerchia sociale – e non è ovvio che faranno bene, e c’è il rischio di rovinare la sua reputazione (gli uomini spesso non sono meno loquaci delle donne).

Mi è piaciuta l’idea. E ho detto che forse non avrebbe mai avuto un’opportunità migliore per realizzare la sua fantasia. Che ho un buon amico senza complessi, molto abile in amore. E che possiamo organizzare tutto per lei. Non ci volle molto per convincere Diana. Ho chiamato Vlad direttamente dalla stanza. Capì subito di cosa si trattava. Ci siamo dati appuntamento il giorno dopo alle 14 nella stanza di Diana. Dopo aver parlato ancora un po’ con Diana, l’ho lasciata riposare. Abbiamo concordato che sarei tornato la sera. Sia lei che io eravamo di buon umore. Entrambi erano contenti di come l’abbiamo fatto. Sono andato a lavorare, c’erano porno italiano anal questioni urgenti. Ma più di una volta sono tornato mentalmente a quello che era, cosa sarà la sera e cosa accadrà domani. Più di una volta ho notato che una nuova conoscenza intima si riempie di vivide impressioni e provoca una sensazione di euforia. Nel pomeriggio, Diana ha sperimentato il suo primo orgasmo durante il sesso orale. Poi, nel momento decisivo, due mie dita sono state inserite in Diana e hanno massaggiato leggermente la parete superiore della vagina, situata sotto l’osso pubico. Per molte donne,

questo è un luogo molto sensibile da accarezzare. Le labbra e la lingua in questo momento erano principalmente impegnate nel clitoride. Diana non disse nulla. Ma dal suo respiro accelerato, dai suoi gemiti e dai movimenti del corpo non è stato difficile capire che tutto questo è molto piacevole per lei, e l’orgasmo si sta avvicinando. E poi si è scoperto quello che entrambi volevamo. Diana si tese, si inarcò leggermente e le onde dell’orgasmo iniziarono a coprirla. Il corpo tremava convulsamente. I gemiti si trasformarono in urla a malapena represse. Le dita inserite nella vagina sentivano contrazioni ritmiche. Questo non durò a lungo. La ragazza si zittì e giacque completamente in silenzio. Donne diverse hanno esigenze diverse per l’orgasmo. Qualcuno vuole provare diversi orgasmi di fila. Anche se non a tutti è dato questo o non tutti lo hanno imparato. Qualcuno, subito dopo l’orgasmo, ottenuto durante il sesso orale, vuole sentire il membro maschile teso e provare il piacere aggiuntivo dell’orgasmo del proprio uomo. Ci sono altre opzioni, soprattutto se hai una ricca immaginazione e una varietà di esperienze.

È più facile quando conosci già bene una donna e sai cosa le piace di più. E con Diana, era la prima volta. Dopo aver aspettato un po’, abbiamo parlato sottovoce: – Come stai? – Grande! – Ne vuoi di più lo stesso? – No non ora. – Buona. – E tu come stai? Vieni ora per te. Come vuoi? – E tu? Quanto tempo o veloce vuoi? – Cosa è meglio per te. Puoi andare avanti per molto tempo Ora sono un po’ stanco. Questa è sempre una situazione difficile per me. Avendo imparato a controllarmi, posso entrare in una donna e non finire per molto tempo. E posso, se voglio, avere un orgasmo in pochi secondi. Inoltre, un orgasmo veloce può essere ancora più luminoso. Ma resta il rammarico che tutto sia finito così in fretta. E devi aspettare che diventi di nuovo pronto per l’orgasmo. Inoltre, non ho una posizione preferita che preferirei a tutti gli altri. Vuoi cose diverse, ma devi sempre scegliere una cosa. Occorre quindi trovare un compromesso. Se una donna ha un chiaro desiderio di fare quello che voglio, allora dopo aver cambiato due o tre posizioni, per l’orgasmo scelgo più spesso la classica posizione del missionario. Il desiderio di sborrare in bocca a una ragazza di solito ho solo quando non ci sono altre opzioni. Sera La sera venni di nuovo all’albergo di Diana. Ho preso un gel per provare cosa avevano in mente di fare con la partecipazione di Vlad. Abbiamo parlato un po’ e presto ci siamo ritrovati a letto. Sapevo da Diana che aveva già provato il sesso anale e non ne aveva paura. Ma non siamo partiti da questo, ma dalle solite carezze porno italiano anal .

Ci siamo trovati rapidamente in una posizione testata con successo durante il giorno. Diana era sdraiata sulla schiena e io l’ho accarezzata per via orale. Ma questa volta ho trovato un uso diverso per le mie mani. Per prima cosa, mi accarezzai i capezzoli con le dita. Ma non era zelante per non portare Diana all’orgasmo prima del tempo. Poi cominciò a inserire nell’ano l’indice della mano sinistra di Diana. Se lubri bene il dito e l’ano (e metto prudentemente il tubo di gel sotto il cuscino), allora entrerà facilmente anche in una ragazza che non ha ancora avuto esperienza di sesso anale. E senza alcun dolore o imbarazzo. Inserendo l’indice della mano sinistra nell’ano, ho inserito l’indice della mano destra nella vagina. E iniziò a massaggiare facilmente con le dita il sottile setto tra la vagina e l’ano (sarebbe più preciso scrivere “retto”, ma non suona affatto romantico). Allo stesso tempo, ho continuato le carezze orali del clitoride. Il respiro di Diana riprese ad accelerare.

Non so cosa abbia agito di più sulla ragazza: il sesso orale, i movimenti delle dita o la piccantezza della situazione. Era ovvio che a Diana piaceva quello che stavo facendo. Anche a me è piaciuto. Quando con una delle tue dita, inserita in una ragazza, senti molto bene il tuo secondo dito attraverso il setto, situato in un posto completamente diverso, questa è una sensazione molto insolita. Ma non avevo alcun desiderio di portare di nuovo Diana all’orgasmo con il sesso orale. Ho delineato qualcos’altro per lei e per me. Dopo un po’ mi staccai dal seno della porno italiano anal ragazza e tirai fuori le dita da lei. Ho notato da tempo che un dito ben lubrificato o un pene inserito nell’ano di una ragazza di solito esce completamente pulito. Così è andata a finire questa volta. Diana stava chiaramente aspettando cosa sarebbe successo dopo. Ma lei rimase in silenzio, fidandosi completamente di me. Per il sesso anale, di solito vengono utilizzate tre posizioni principali: uomo dietro, uomo sopra (ragazza sulla schiena),

ragazza sopra (uomo sulla schiena). Ha chiesto delicatamente come preferisce Diana. Ha suggerito di iniziare con una cosa e poi di seguire la situazione. Era necessario decidere se indossare o meno il preservativo (durante il giorno nel sesso standard, usavo il preservativo). Abbiamo deciso che nel culo è possibile senza di lui. Lasciando Diana sdraiata sulla mia schiena, lubrificai generosamente il mio pene eretto e le chiesi di alzare le ginocchia il più in alto possibile, tirandole su fino alle spalle. In questa posizione, l’ingresso dell’ano si apre molto bene. Facendo scivolare le gambe piegate alle ginocchia sotto le natiche della ragazza, ho diretto il solopornoitaliane mio pene nel culo con le mie mani. La posizione sulla schiena è alquanto scomoda all’inizio del sesso anale, perché invece di un ano chiuso stretto, puoi inserire un membro nella vagina. Ma questa volta tutto ha funzionato chiaramente. L’inserimento di un pene nell’ano è sempre molto diverso dall’inserimento di un pene nella vagina e dal sesso orale. In un certo senso è più simile alla prima penetrazione in una vergine. Per prima cosa, appoggi la testa del pene contro l’anello chiuso dell’ano. Quindi inizi a premere, l’anello non ha fretta di far entrare il pene in se stesso. Ad un certo punto, aumentando la pressione, penetri nella testa del pene nella ragazza e ti fermi. L’anello appena passato racchiude strettamente la base della testa. Non c’è tale sensazione nella vagina. Anche quando penetri nelle vergini. Anche lì c’è la resistenza della vagina non abituata al pene. Ma non c’è un tale serraggio della testa alla sua base.

Dopo aver dato alla ragazza il tempo di abituarsi al cazzo nell’ano e rilassarsi, inizi a penetrare più a fondo. E se hai un membro di taglia media maschile, allora penetra gradualmente nella ragazza per tutta la sua lunghezza, senza causare dolore o disagio alla ragazza. La cosa principale qui è non avere fretta, fare tutto senza intoppi e gradualmente. Diana ed io abbiamo fatto del nostro meglio. Ben presto stavo facendo profondi attriti. Poi a volte ho iniziato a porno italiano anal estrarre completamente il pene dalla vagina e a inserirlo di nuovo lì. La sensazione non è più così acuta come durante la prima penetrazione. L’ano rilassato accetta il pene molto più facilmente, quasi senza resistenza. Ma comunque molto carino. E molto più vicino all’interno, anche questo ha il suo fascino. Avendo giocato abbastanza con la ragazza in questa posizione, ho invitato Diana ad inginocchiarsi per entrarle da dietro. Ha cambiato volentieri la sua posizione. In questa posizione,

è molto più facile dirigere correttamente il pene verso la ragazza per il sesso anale. E quindi, questa posizione è molto comoda per la prima penetrazione. Soprattutto se la ragazza è inesperta nel sesso anale. Ma avevo un obiettivo diverso. Introducendo il mio pene in Diana e iniziando gli attriti, ho iniziato ad accarezzarle il clitoride con le dita per portarla all’orgasmo. Il calcolo era corretto. Diana era sempre più eccitata. E mi stavo già preparando a spararmi nel culo con il mio sperma durante il suo orgasmo. L’orgasmo simultaneo ha il suo fascino. Ma non è andata come previsto. Improvvisamente ho sentito: – Fermati. Sdraiarsi sulla schiena. – Per che cosa? Non sei a tuo agio? – No, va tutto bene. Lo faremo diversamente. – Come? – Lo scoprirai ora. Fidati di me. Sapevo già che Diana si sarebbe seduta sopra il mio cazzo. Ma non mi era chiaro come in questa posizione non molto comoda avrebbe potuto provare un orgasmo. Molto presto Diana, accovacciata, si sedette dolcemente sul mio pene. Entrò di nuovo facilmente.

Ma mi sembrava che si fosse avvicinato ancora di più. E con una profonda penetrazione, la testa sembrava appoggiarsi a qualcosa. Ho chiesto: – Sei così a tuo agio? – Sì. Ma non ce la faccio per molto tempo, le mie gambe si stancheranno. – Posso aiutarla? – No, non farlo. Aiuterò me stesso. A mano. – Buona. Fammi sapere quando ti avvicini. – Sì, lo farò. Non ho detto “finire”, anche questa parola non mi sembra romantica. Ma Diana mi ha capito bene. Poi ha organizzato tutto da sola. Il ritmo accelerò, i gemiti si intensificarono. Diana le accarezzò il clitoride con la mano e sembrò dimenticarsi di me. Ma molto presto ho sentito: – Ora, ora… ti voglio con me… – Sì, la mia felicità… È successo davvero con noi quasi contemporaneamente. Più precisamente, ancora una volta i gemiti di Diana, come durante il giorno, si sono trasformati in urla. E il primo spasmo attraversò il suo corpo. Nello stesso secondo, ho rilasciato i miei freni e ho anche iniziato a provare un orgasmo. Ma questa volta non è stata la vagina di Diana a spremere il mio pene a ondate, ma lui stesso ha pulsato nel suo culo stretto. Persi anche la testa e iniziai a emettere qualche grido, dimenticando completamente che noi in albergo e dietro il muro o nel corridoio potevamo sentirci.

Ma tutto ciò che ha un inizio ha una fine. Anche una cosa così piacevole come un orgasmo. Ben presto entrambi tacquero. Diana scese dalla mia eccitazione, che non aveva ancora perso la sua eccitazione, e si sdraiò accanto a me, abbracciandomi. Mi sono rivolto anche a Diana. Rimaniamo in silenzio per un po’, riprendendo fiato. E hanno iniziato a baciarsi … Tre di noi con Vlad Il giorno dopo Vlad mi ha chiamato verso mezzogiorno e ha detto che sarebbe venuto e non sarebbe arrivato in ritardo. Ho anche detto che avrei cercato di non essere in ritardo. Ma in realtà si è scoperto che era in ritardo di circa un quarto d’ora. Mi chiedevo, pensai, in quale posizione li avrei trovati e cosa avrebbero fatto. Ero un po’ imbarazzato dal fatto che non fosse un po’ porno italiano anal da gentiluomini invitare un ragazzo sconosciuto a una ragazza, ma essere lui stesso in ritardo. Quando ho aperto la porta sbloccata della stanza ed sono entrato, ho visto Diana e Vlad, sdraiati sotto le coperte e parlando di qualcosa. Non si abbracciarono né si baciarono. Hanno detto che hanno deciso di non iniziare senza di me. Non ho dovuto presentarli, hanno fatto un ottimo lavoro senza di me.

Molto presto li raggiunsi a letto. Diana era tra noi, ha iniziato a baciarla. Vlad l’accarezzò con le mani da dietro. Avendo preso un po ‘la ragazza, mi sono girato sulla schiena con Diana, era in cima. Chiese, rivolgendosi a Diana e Vlad: – Bene, come continueremo? Proviamo? – Decidete voi ragazzi. Questa è la mia prima volta. – Come stai, Vlad? – Posso da dietro … Non abbiamo discusso di altre opzioni e ci siamo messi al lavoro. Diana ha abilmente piantato sul mio pene e l’ha preso interamente nella sua vagina. L’ho inclinato verso di me e ho cominciato a muoverci dentro. Vlad ha aspettato un po ‘e poi, dopo aver spalmato ciò che era necessario con il gel, ha iniziato a fare ciò che ci aspettavamo da lui. La posa si è rivelata piuttosto divertente. Chiunque l’abbia provato sa che non è molto conveniente inserire un secondo membro in una ragazza quando ne ha già uno nella sua vagina. Ma Vlad aveva esperienza e sapeva bene come farlo. Fece scivolare le gambe piegate all’altezza delle ginocchia sotto le mie cosce e, scegliendo la posizione corretta, avvicinò il suo pene all’ano di Diana. Poi, avvertendo Diana, iniziò ad inserire un membro. Penso che abbia provato le stesse sensazioni che ho avuto io la sera prima. Alla fine,

ci siamo tutti intrecciati, tutti hanno toccato tutti. Non c’è da stupirsi che questa posizione sia talvolta chiamata sandwich, molto simile. Ben presto entrambi i membri erano completamente in Diana. E abbiamo iniziato a selezionare un ritmo di movimento che fosse conveniente per tutti. Più precisamente, Vlad e io abbiamo preso atto, non è stata richiesta alcuna attività speciale da parte di Diana. Sì, ed era difficile per lei fare qualcosa nella posizione in cui si trovava tra due uomini. Trovando il ritmo giusto, iniziammo ad entrare e uscire da Diana quasi all’unisono. In questa posizione, chiunque di noi, con un movimento troppo ampio, potrebbe facilmente saltare fuori da Diana. Cosa che è successa più volte. Secondo me, questo tipo di sesso non è molto comodo. Ma dà un’esperienza molto piccante. Non è stato senza specificare i dettagli: – Come stai? Sei comodo? – Va bene, va tutto bene. – Che cosa vuoi di più? – Niente. Ho ottenuto quello che volevo. E tu? – Continua? – Come va. Fai come ti pare. Non finirò ora, lo farò più tardi … Vlad non ha trascinato questo caso e si è scaricato piuttosto rapidamente in Diana. Non avevo tale desiderio, ho deciso di rimandarlo. Vlad e Diana andarono a turno in bagno e Vlad iniziò a vestirsi, riferendosi a questioni urgenti. Non l’ho dissuaso. Non era la prima volta che io e Vlad facevamo sesso simile con una ragazza comune. Ma prima non avevamo provato a introdurre due membri in una ragazza allo stesso tempo.