Il cane mi annusava da ogni parte non mi sono piu trattenuta

34K
Share
Copy the link

sesso cane racconti

sesso cane racconti Ciao mi chiamo Alessia, ho 20 anni (al tempo di questa mia esperienza 17) abito in un piccolo paese in provincia di Nuoro. Come da titolo sapete bene che esperienza eccitante ho avuto. Pazienza se in paese tutti mi considerano la troietta, qualcuno si è anche data la bella idea di scriverlo a muro in seguito a una scopata che ho fatto con un trentenne, poi pentito. A me piace fare belle esperienze sessuali e posso quasi sempre averne l’occasione grazie al mio fisico bello, snello e con curve sexy. Meno male che in questo sito è possibile scrivere liberamente tutto senza censure, per cui ne approfitto per raccontarvi la mia focosa esperienza. A inizio estate circa un’ amica di mia mamma mi ha chiesto un favore: – Ciao, Alessia come stai? – Tutto bene Lusi tu? – Benissmo. Senti ti ho chiamato perché volevo che mi facessi un piccolo favore. Dovrei andare in città a fare delle commissioni ma non voglio lasciare i miei due cani da soli in casa per paura che combinino qualcosa. Putroppo Anto non può venire a controllarmi quindi ora ho chiesto a te se potevi darli una controllatina per circa 2 orette qui a casa mia. Se non puoi non fa nulla chiederò a qualcun altro, magari hai altro da fare! – No Lucy non preoccuparti non ho nulla, posso benissimo guardateli io. – Ah perfetto, allora quando vuoi ti aspetto a casa! – Ok mi cambio e arrivo subito! Ciao. – Ciao, tesoro! Mi cambiai con calma, col caldo che faceva mi misi una piccola gonna e una maglietta scollata, così durante il tragitto qualche ragazzo, come al solito, mi avrebbe guardato desideroso. Uscii e percorsi la strada. Arrivata lì salutai Luisa, mi diede tutte le disposizione per seguirli al meglio dicendomi che se volevo potevo anche portarli a spasso. Fu anche troppo gentile, mi disse che potevo usare qualsiasi cosa: mangiare, tv ecc ecc. e di sentirmi come se fossi a casa mia. Ci salutammo e uscii di corsa. In paese avevano quasi tutti un cane, pure io, e quasi tutti erano cani di grande taglia e pochissimi avevano cagnolini piccoli perché non andavano di moda in un paesello di campagna. Quelli di Luisa erano due bellissimi Labrador Retriever bianchi di nome Oliver e Sanso di grossa taglia, una cosa rara vederne due insieme visto che già in quel periodo era difficile trovarne. Li feci le feste e loro altrettanto. Poi, visto che non avevo nulla da fare, mi sedetti un pò sul divano e pensare a cazzate varie. Poi ogni tanto guardavo Oliver e Sanso giocare insieme e cominciai a farneticare con fantasie erotiche su di loro. Non è la prima volta che un cane mi ha scopato, e non sono stata nemmeno l’unica in paese ad averlo fatto, le voci girano in una piccola cittadina. Comincia a vederli con occhi più trasgressivi sapendo che scopare con un cane è un’esperienza unica e ora ne avevo due davanti. Non erano cuccioli, erano in età adulta e quindi belli vigorosi. Non scopavo da due settimane e mi sono masturbata circa una settimana fa quindi avevo sete di sesso. Chissà quanto si sarebbero arrappati Oliver e Sanso nel vedermi nuda e chissà da quando non lo fanno loro due, essendo entrambi maschi. Guardai l’ora, sempre più convinta di quello che stavo per fare, e cominciai a farli giocare con me mettendomi accovacciata con le gambe larghe per mostrare la mia bella fighetta coperta dalle mutandine. Sono sempre stata convinta che i cani, avendo un fiuto formidabile, riuscissero a captare ormoni femminili anche a distanze lunghe. Mentre giocavano con me cercavo di guardare in mezzo alle loro zampe per vedere il loro cazzo. Mi stavo eccitando, e avevo due cani a disposizione stavolta, ed entrambi bellissimi. Feci sdraiare Oliver e cominciai a farli il solletico sulla pancia. – Gioca con me su bel maschione!. Dicevo. Poi cominciai a toccarli sia le palle che il cazzo rosso. Nel frattempo Sanso guardava e ogni tanto si avvicinava a me perché voleva giocare pure lui. Lo vidi che crebbe di un pochetto e mi eccitai un casino. Allora feci la stessa cosa con Sanso, era in piedi e glielo toccai, lui rimase fermo eccitandosi. Mi misi con le gioncchia a terra a 90 col culetto ben in vista. Appena Sanso si coricò mentre io continavo a masturbarlo mi avvicinai di più a lui… Avvicinai la faccia al suo cazzo… video hard gratis come animali Aprii la bocca… e me lo misi dentro. Che buono!!!! Cominciai a farli un pompino assurdo e lui sembrava cercare di scoparmi la bocca come una fighetta. Ma non volevo che sprecasse il suo sperma in quel modo. Allora mi tolsi le mutandine, facendolgliele odorare, tutte bagnate dalla mia eccitazione. Poi le buttai da una parte e mi rimisi in ginocchio. Oliver era scatenato ed eccitato, infatti si buttò sopra di me facendomi andare all’ indietro sdraiata a pancia in su e cercò di scoparmi. Ero completamente zuppa ed eccitata! Mi appoggiai al divano e mi misi a pecora mostrandoli il mio bel culetto. Nemmeno 1 sec e già Oliver era di nuovo sopra di me. Un colosso si adagiò sul mio corpo coprendomi con la sua bella e morbida pelliccia calda e cominciò a cercare il buco della mia fighetta. Glielo toccai e poi lo indirizzai nel mio buco. Una spinta e me lo sentii tutto dentro, gemetti dal piacere. Cominciò a spingere come un pazzo, come se non scopava da anni. Io gemevo a ogni spinta – Dai Oliver, scopa la tua Alessia! Vai spingi! Ansimavo a ogni spinta e mi toglieva il fiato. Mi girai per vedere dove fosse Sanso ed era dietro Oliver ad aspettare, il suo turno!!!!!!!. Colavo umori pazzeschi dalla mia figa, alla fine mi eiaculò dentro una quantità di sperma pazzesca che mi inondò tutto l’ utero. – Aaaaaaaaaaaah!!!! Venni pure io come una porca facendo colare sperma e umori anche sul pavimento. Si rilassò e poi appena levò il suo cazzo dalla mia figa colò un casino di liquido bianco. Manco il tempo di riprendermi che mi montò subito Sanso, più scatenato che mai. Misi il mio culetto più in vista e più provocante. Presi il suo cazzo e me lo indirizzai nella mia figa. Era molto maldestro e mi fece male. Il suo cazzo era molto più grande di Oliver. Le sue spinte erano più veloci – Ooooooh siiiiiii, non fermarti!!!! sesso con animali hd Ogni spinta era una bomba di piacere per me e gemevo ogni volta per il piacere. Ad un tratto spinse più forte, e poi di nuovo. Voleva fa entrare anche la parte base del cazzo più grossa. – Ahhhh, ahhhh, ahhhh!!!! Stavo godendo troppo, misi il mio culetto sempre più in maniera provocante. Alla fine riuscì a farlo entrare tutto… Quasi svenni, che male. Cercai un attimo di riprendere fiato ma lui continuava come un toro a montarmi con forza, si avvinghiò a me completamente e con decisione tanto che non potevo più muovermi. Mi stava possendendo tutta la mia figa, e io gliela ho offerta con piacere. Mi misi anche a lanciare qualche urletto di piacere a voce alta – Aaaaaaah siii, aaaaah!!! Lo sentivo tutto dentro, fantastico. Poi si bloccò di colpo e mi riempì la fige di sperma, più sperma di prima. Me la sentivo completamente piena. il mio orgasmo arrivò più volte ma quest’ ultimo quasi mi fece svenire. Rimase attaccato a me per un pò di tempo. Si staccò e non fece in tempo ad uscire il suo sperma che di nuovo mi montò Oliver. Cerchai di liberarmi, ma anche lui si avvinghiò stretta e con forza a me, tenendomi ferma. Il loro ritmo era troppo veloce, stavo impazzendo dalla goduria. Tra le sue spinte sentivo tutto lo sperma dentro in subbuglio e qulche spruzzo partiva dalla mia figa quando me la toccavo. Sanso cominciò a leccarmi da sotto con decisione, bevendosi sperma e miei umori. Oliver stavolta fece entrare tutto il suo cazzo dentro di me e anche stavolta mi riempì di sperma con la mia figa già piena. Rimase attaccato anche lui un pò. Io ero esausta ma ebbi un altro orgasmo pensando che non ho mai tenuto tutta quella sborra dentro la mia fighetta in vita mia. Appena si levò da me mi toccai la figa e uscì tutto lo sperma sia di Olvier che di Sanso. Mi bagnai tutta la mano che continuò a colare fino a terra. Mi adagiai sul divano coricata. Appena mi ripresi tra le loro leccate alla figa pensai di spompinare il cazzo di Sanso ora che li ho lubrificato bene lo sperma nelle palle. Mi misi sotto di lui, io all’ altezza del cazzo sdraiata e Sanso in piedi. Rimase fermo e cominciai a ciucciarglielo golosa del suo cazzo buonissimo e impaziente di assaporare il suo sperma. Oliver nel frattempo dopo che mi ripulì la mia figa mi montò di nuovo con la testa rivolta verso di me, stavolta individuò subito il buco e cominciò a scoparmi. Pazienza, tanto il suo cazzo non era più grande di quello di Sanso… Praticamente ero sdraiata sul tappeto del soggiorno e mentre spompinavo il cazzo di Sanso, Oliver mi fotteva. Oliver eiaculò più volte sia dentro la figa che fuori, poi poco dopo Sanso mi mise in bocca il suo sperma e bevvi tutto (Che buono!), e infine ebbi un altro fremito e successivamente un orgasmo… Mi misi in ginocchio. Ero conciata malissimo. Sperma in faccia e in bocca, nella figa, nel culetto e nelle gambe ormai ero zuppa e avevo sperma anche nella maglietta. Mi alzai e guardai l’ora, meglio se rimettevo le cose apposto. Pulii tutto e per la maglietta avevo poco da fare… Al ritorno di Luisa sembrò non notare niente di strano, e la cosa mi rincuorò. La salutai e salutai i due cani i quali ricambiarono con un pò troppa confidenza – Li hai fatti divertire per bene allora, guarda come ti salutano! – Ci puoi contare Lui! Sorrisi e me ne andai. Per la maglietta sporca dissi che mi sporcai di coca-cola. Anche se questa non è stata la mia unica esperienza in cui ho scopato con cani di miei amici, questa è stata la miglior esperienza in assoluto. Non solo di sesso con cani ma di sesso in generale e credo che non si ripeterebbe mai una cosa del genere. Peccato che io ho un cane femmina, altrimenti forse avrei scopato anche col mio cane. Riscrivere questa storia mi ha fatto eccitare parecchio, ripensando a quello che ho fatto mi sono completamente bagnata. In quel periodo, e anche prima, dopo che scopai con diversi cani, quando li rincontravo cercavano subito di montarmi… magari anche in mezzo alla strada col padrone affianco. Ogni volta è stato un imbarazzo, e da dietro miei amici – Ti pareva che cerca di montare Alessia la troietta! e ogni volta pensavo: – Povero, sei geloso del cane adesso? Poi scriverò di quando ho “scopato con un trentenne”, titolo uguale. E spero che vi siete eccitati un pò leggendo la mia esperienza che ho avuto XD Bacioni a tutti.