film porno italiano completo 2022 Padrona sexy scopa schiavo

4K
Share
Copy the link

film porno italiano completo 2022

film porno italiano completo 2022 Monica, è lei il centro di questa racconto e soprattutto di tutta la mia vita. Monica è una giovane donna di 31 anni, istruita e brillante, una donna sportiva ed amante della trasgressione. Siamo sposati da 5 anni ed accanto a lei, ogni giorno che passa, assaporo nuove esperienze eccitanti. Ha un carattere forte e deciso, non è mai banale ed è sempre disponibile e gentile. Ovviamente anche lei ha i suoi difetti, ma con mestiere riesce in qualche modo a camuffarli. Io sono Paolo, un uomo di 35 anni molto felice, sono un libero professionista, adoro i viaggi e pratico attivamente diverse discipline sportive. Io e la mia bella mogliettina abitiamo in una cascina ristrutturata sulle colline emiliane ed abbiamo la fortuna di godere tutti i giorni delle illimitate bellezze della natura rigogliosa e stupefacente. Ma torniamo alla mia splendida consorte, lei, fisico atletico, alta un metro e 70 centimetri, bionda e sensuale, un seno nè grande né piccolo, gambe lunghissime e slanciate, un visino da ragazza della porta accanto. A noi piace molto fare del sesso, sia in casa che in situazioni particolari ed eccitanti e finalmente, dopo le numerose mie porno solo italiani 2022 insistenti richieste e provocazioni, sono riuscito a convincerla ad avere rapporti sessuali con altre persone. Sì a me piace ed eccita vederla scopare da altri uomini e vi assicuro che non è stato facile convincerla, si è persuasa solo dopo la confessione di alcuni nostre coppie amiche, che hanno ammesso di avere avuto fantastici ed eccitanti scambi di coppia. Però non vogliamo farlo con loro, sarà il caso a scegliere per noi, anche se penso che forse le ci vuole ancora del tempo per prepararsi psicologicamente a questa nuova ed eccitante avventura. E’ l’ultimo giorno della settimana, sono in ufficio e rimango sorpreso quando alle 17,00 mi chiama Monica e mi invita a tornare a casa presto e mi confessa che questa sera sarà pronta per la nostra nuova esperienza erotica. Arrivo a casa prima che posso, ma purtroppo mancano 5 minuti alle 20,00, corro in bagno per fare una doccia, mi vesto e la raggiungo in salotto: dove lei mi aspetta bellissima. Indossa una camicetta bianca di pizzo ed una gonna nera, ha un profumo molto erotico e sembra molto felice, mi abbraccia, mi bacia ed insieme, senza dire una parola, usciamo di casa senza una precisa meta. Sedendosi in macchina, lo spacco della sua gonna mi lascia intravedere le sue belle cosce tornite, fasciate dalle calze autoreggenti di colore nero ed anche la camicetta di pizzo, sapientemente slacciata nei primi 2 bottoni, lascia intravedere un sodo e delizioso seno dentro al reggiseno di pizzo bianco. Andiamo in una piccola e poco frequentata trattoria di campagna per cenare, dove sappiamo che si mangia divinamente, entriamo, ci accomodiamo e dopo pochi istanti il cameriere ci consiglia i piatti più gustosi del menù annaffiati da un buon vino rosso. L’ambiente è piccolo, caldo e ben curato, ci sono altri sei tavoli, ma solo quattro di essi sono occupati, tutti da coppie, tranne uno, che ospita tre uomini che discutono animatamente di calcio. La serata procede meravigliosamente, il cibo è gustoso e la giovane coppia seduta vicino al nostro tavolo si scambia ripetutamente dei baci lunghi ed appassionati. Il mio sguardo qualche volta si sofferma ad ammirare una bella donna sui 40 anni, mora, bel fisico, fornita di grosse tette, che sta cenando con il suo uomo e noto divertito che invece il nostro cameriere, tra una portata e l’altra, insinua il suo sguardo nella camicetta di mia moglie. Passano alcuni minuti e dalla cucina arriva il cuoco, con in mano una grande torta con delle candeline, la posa sul tavolo della coppia nostra vicina di tavolo, la quale invita tutti i presenti a festeggiare con loro i 20 anni di Roberta. Sorpresi, accettiamo tutti di buon grado e dopo aver unito più tavoli, stappiamo due bottiglie di spumante e tutti insieme brindiamo alla ragazza. Nel prendere i nuovi posti, ci accordiamo che per fare meglio conoscenza, ognuno di noi dovrà sedere distante dal proprio compagno ed io in fretta mi sistemo vicino alla mora procare che mi dice di chiamarsi Daniela. Mangiamo la torta, facciamo amicizia, cantiamo qualche canzone e la serata comincia a diventare eccitante quando Roberta, la festeggiata, un po’ alticcia, sale sopra il tavolo e lentamente inizia uno spogliarello molto erotico. Tutti entusiasmati, battiamo le mani per incitarla e lei con maestria fa volare il golfino, la camicetta ed i pantaloni, rimanendo in reggiseno e slip, entrambi di colore nero. Guardo mia moglie, è eccitata, con un cenno del capo le do il mio consenso ed allora si toglie gli stivali, sale sul tavolo ed aiuta la ragazza a denudarsi, poi inizia a toccarla, a massaggiarla, le lecca i capezzoli e pian piano scende fino al triangolo nero e ne assaggia gli umori. Ora tutti i presenti sono veramente molto arrapati, mi faccio coraggio e bacio la tettona mora che delicatamente ricambia con la sua dolce lingua, le palpo le sue porno mamma e figlio 2022 grosse tette e la invito a spogliarsi, mentre suo marito si avvicina velocemente per partecipare anch’esso all’atto. La troia mi tira fuori il cazzo dai pantaloni e comincia a succhiare la mia grossa cappella e poi scende giù per l’asta leccandomi anche le palle, mentre da dietro il marito la scopa con potenza. Intanto la mia dolce metà per la gioia dei presenti, si toglie la camicetta, la gonna, il reggiseno ed il perizoma e resta con indosso solo le autoreggenti. E’ veramente splendida! Il marito di Roberta, che poi scoprirò chiamarsi Carlo, inizia a baciare in bocca mia moglie, mentre il cameriere, eh s’ anche lui, da dietro le bacia il collo e le tasta con vigoria il sedere ed il seno. Intanto il proprietario del ristorante, un vecchio porco sui 75 anni, ha fatto distendere Roberta sul tavolo e le sta leccando la figa pelosa con la sua lingua ruvida segnata dall’età. Tra gemiti ed incitamenti, ci troviamo nel bel mezzo di un’orgia selvaggia e questo, è solo l’inizio. Tolgo l’uccello dalla bocca di Daniela, ora voglio scoparla, glielo infilo tutto dentro, mentre eccitatissimo guardo mia moglie che in ginocchio sta avidamente succhiando il cazzo del cameriere e di Carlo. L’uomo di Daniela, Sergio, si dirige verso Roberta, che precedentemente preparata da quel vecchio porco del proprietario del ristorante, è pronta e calda per ricevere una verga dura. Cambio dopo alcuni minuti posizione e infilo il mio uccello dentro il culo di Daniela che, senza dire una sola parola, lo prende tutto, gemendo come una gatta in calore e leccandosi le labbra, fino a quando esausto, lo tiro fuori e le sborro sulle chiappe, fin sopra la schiena. Roberta, che nel frattempo ha avuto almeno due orgasmi, sta succhiando il cazzo duro di Sergio, che dopo pochi minuti le sborra in faccia, sporcandola tutta. L’unica che continua a scopare è la mia dolce e tenera mogliettina, che oltretutto alla pecorina, continua a succhiare anche l’uccello del cameriere, mentre Carlo la scopa con forza. A questo punto decidono di scambiarsi ancora i ruoli e mentre il ragazzo glielo infila in bocca, il cameriere le infila su per il culo il suo grosso uccello facendola urlare dal dolore, ma che pian piano si trasforma in godimento ansimante. Prima di venire, la fanno stendere a terra ed entrambi insieme al vecchio porco, le sborrano sopra tutto il corpo, inondandola di quel liquido biancastro ed appiccicoso. Tutti stanchi, ma contenti, ci sistemiamo e ci scambiamo i numeri telefonici dei nostri cellulari e ci diamo appuntamento per un’altra piccante serata culinaria ed erotica.